Come installare Proxmox VE 8 – Guida tutorial completa

Tabella dei contenuti

Passo dopo passo

Proxmox VE è una piattaforma server open source per la virtualizzazione di workload. Essendo una distribuzione Linux basata su Debian, Proxmox utilizza un kernel Ubuntu modificato per eseguire più macchine virtuali e contenitori su un singolo server. Puoi distribuire e gestire ambienti virtualizzati tramite una console web o una riga di comando, garantendo un’accessibilità semplice e veloce.

Continua a leggere per scoprire come installare e configurare Proxmox.

Installare Proxmox VE 8

Step 1: Scarica la ISO di Proxmox

Il primo passo è scaricare l’immagine ISO di Proxmox VE.

  1. Vai alla pagina ufficiale dei download di Proxmox e seleziona Ambiente virtuale Proxmox, cliccando poi Download

Step 2: Prepara il supporto USB / DVD

Copia l’immagine ISO di Proxmox su un CD/DVD o una chiavetta USB. Sebbene entrambe le opzioni siano possibili, si presuppone che la maggior parte dei sistemi non disponga di un’unità ottica.

Collega l’unità USB e copia l’immagine ISO sulla chiavetta USB utilizzando la riga di comando o un’utilità di formattazione USB (come Etcher o Rufus).

Nota: assicurati che la tua USB abbia almeno 1 GB di spazio di archiviazione. Inoltre, assicurati di avere il backup dei dati sulla chiavetta, poiché il processo cancellerà tutti i dati precedentemente archiviati.

Se stai lavorando su Linux, il modo più veloce per creare un USB avviabile è eseguire il comando:

dd bs=1M conv=fdatasync if=./proxmox-ve_*.iso of=/dev/sxx

Se necessario, modificare il nome e il percorso del file in if=./proxmox-ve_*.iso e assicurarsi di fornire il nome del dispositivo USB corretto in of=/dev/sxx.

Per trovare il nome della tua chiavetta USB, esegui il seguente comando prima e dopo aver collegato il dispositivo:

lsblk

Confronta l’output. La voce aggiuntiva nella seconda esecuzione è il nome del dispositivo.

Step 2.1: Utilizza Rufus

Al link del sito di rufus, puoi scaricare l’applicativo : Clicca qui

Assicurati di caricare la ISO appena scaricata, di aver selezionato la giusta chiavetta USB e di aver cliccato su START

Step 3: Lancia l’installer PROXMOX VE

  1. Collegare la chiavetta USB o inserire il DVD nel server in cui si desidera installare Proxmox
  2. Durante l’avvio del server, accedere al menu di avvio premendo i tasti richiesti sulla tastiera. Più comunemente sono Esc, F2, F10, F11 o F12.
  3. Selezionare il supporto di installazione con l’immagine ISO Proxmox ed eseguire l’avvio da esso.
  4. Successivamente viene visualizzato il menu Proxmox VE. Selezionare Installa Proxmox VE per avviare l’installazione standard.
  5. Selezionare il supporto di installazione con l’immagine ISO Proxmox ed eseguire l’avvio da esso.

Accettare l’EULA con “I Agree” e proseguire.

A questo punto ci verrà chiesto su quale hard disk installare il sistema. Qui abbiamo due scelte

  • Hardware RAID
  • Software RAID (dunque più dischi da unire sotto RAID software)

Step 3.1: Raid Hardware

In questo caso, avremo già creato l’array RAID nel bios del server (oppure tramite utilità remote come iDRAC e similari). Dunque ci troveremo, come nell’esempio sopra.

Clicchiamo su Options e selezioniamo il file system ext4 (infatti, xfs non è consigliato per ambienti con hardware RAID)

Salviamo e clicchiamo su NEXT

Step 3.2: Raid Software

Rispetto all’altro esempio, in questo caso abbiamo la visione di tutti i dischi installati nel nostro server.

Se abbiamo intenzione di creare un volume RAID (consigliato in ambienti di produzione), selezioniamo 1 di questi dischi e clicchiamo su Options.

In questa schermata selezioniamo il tipo di Filesystem, ovvero ZFS (RAID 1 se avete 2 dischi, RAID 5 se avete minimo 3 dischi etc.) Trovi qui il raid calculator : Clicca qui

Nei vari slot degli hard disk, aggiungiamo i dischi che concorreranno nell’array RAID

Clicchiamo su OK e NEXT

Step 3.3: Timezone

Come Country, digitiamo la regione nella quale viviamo e come Fuso Orario / Time zone il relativo

Step 3.4: Password e account admin

In questa fase andremo a creare l’account amministratore di proxmox, con la relativa password ed email.

Step 3.5: Impostazione IP di Management

Il passaggio finale nell’installazione di Proxmox è l’impostazione della configurazione di rete. Seleziona l’interfaccia di gestione, un nome host per il server, un indirizzo IP disponibile, il gateway predefinito e un server DNS.

Il programma di installazione riassume le opzioni selezionate. Dopo aver confermato che tutto è in ordine, premi Installa. Al termine dell’installazione, rimuovere l’unità USB e riavviare il sistema.

Conclusioni

In questa guida siamo riusciti ad installare e approntare in maniera basilare un nodo Proxmox VE 8.

Per accedere al nodo, potrai andare all’URL https://INDIRIZZO-IP:8006

Nelle prossime guide impareremo a creare delle macchine virtuali, ad impostare il NAT per il networking e gestire i template VM

Se hai bisogno di supporto nell’installazione di Proxmox VE 8, non esitare a contattare il nostro staff tecnico, per un preventivo senza impegno della tua infrastruttura!

Votati 4.6 su 5, con 17+ recensioni
Abbonamenti di gestione server per un business zero-pensieri!
  • Supporto illimitato

  • Prezzi fissi

  • Monitoring H24

Gli ultimi dal BLOG

Come migrare da VMWare esxi a proxmox

Come migrare VM da VMWare ESXi a Proxmox VE

Con il continuo sviluppo della tecnologia di virtualizzazione, sempre più persone necessitano di migrare le proprie macchine virtuali VMware ESXi esistenti, sulla piattaforma di virtualizzazione

Scopri gli abbonamenti zero-pensieri!
Un servizio di gestione della tua infrastruttura all-in-one, con costi trasparenti e professionalità al servizio del tuo business
Scopri gli abbonamenti zero-pensieri!
Un servizio di gestione della tua infrastruttura all-in-one, con costi trasparenti e professionalità al servizio del tuo business
Cerchi un supporto per installare e configurare Proxmox?
Il contatto è gratuito e senza impegno, entro 1h!