Progettazione reti cablate: come farla, con esempio

Tabella dei contenuti

Progettazione di una rete cablata strutturata con esempio pratico

La progettazione di reti cablate garantisce una connessione sicura e stabile all’interno di una struttura, sia che si tratti di una scuola o di un’azienda, anche di grandi dimensioni. 

Il piano strategico e il disegno di rete va eseguito da un esperto che, dopo un sopralluogo, effettua un’ipotesi di cablaggio capace di collegare tutta la strumentazione alla rete per fornire agli utenti una linea veloce e affidabile, evitando disconnessioni e altri problemi di collegamento.

Ma come si progetta una rete cablata? Quali sono i suoi vantaggi? Esistono fondi pubblici per la loro realizzazione? In questo articolo facciamo chiarezza sull’argomento, rispondendo alle domande più comuni. 

Progettare una rete cablata: a cosa prestare attenzione

Prima di capire come progettare una rete cablata, bisogna capire cos’è. Ci riferiamo a un sistema che consente di collegare diversi device (come computer fissi, laptop e altri dispositivi) direttamente a internet attraverso una serie di cavi collegati al distributore del segnale del piano, a quello dell’edificio e, infine, a quello di insediamento (comunemente chiamati Switch)

Ogni progetto è unico e va realizzato in base alla struttura che lo richiede. Per esempio, una scuola a due piani richiede un intervento differente rispetto ad un istituto disposto su un piano solo. 

Inoltre, dovrà considerare anche il numero di device da collegare, il numero di stanze, etc…

A primo impatto, può sembrare un sistema molto più complicato rispetto all’installazione del WiFi, ma la rete cablata è molto vantaggiosa per alcuni aspetti. 

I vantaggi della rete cablata rispetto al WiFi

Tra rete cablata e WiFi ci sono certamente alcune differenze da considerare. Per esempio, la rete cablata non è influenzata dall’infrastruttura, come muri spessi, pavimenti, porte e altri elementi che – come invece succede con il WiFi – possono interrompere o disturbare la connessione. Inoltre, con il sistema cablato la qualità e la velocità della connessione è migliore

Per funzionare, questo tipo di rete necessita dell’installazione di prese ethernet in tutte le stanze in cui sono presenti i diversi device da collegare. 

È vero, potrebbe sembrare una soluzione scomoda o poco pratica, ma usare una linea cablata porta non solo i significativi vantaggi che abbiamo appena descritto, ma anche un importantissimo livello di sicurezza e tutela dei dati (difficili da intercettare quando viaggiano via cavo attraverso tubi e canale).

Puoi scegliere la rete cablata, quindi, se hai bisogno di: 

  • connessioni stabili, senza interruzioni né interferenze; 
  • alta velocità senza perdita o calo del segnale; 
  • sicurezza, perché i dati sono maggiormente protetti rispetto a una soluzione wireless. 

Una precisazione: nulla vieta di unire reti cablate e WiFi, ma ogni progetto va studiato al meglio per garantire le massime performance a seconda delle specifiche situazioni. 

Affida la progettazione solo a esperti

Il cablaggio, spesso conosciuto come “rete dati”, offre un servizio fondamentale che, se si interrompe, può causare conseguenze anche importanti.

Ecco perché la progettazione, l’installazione e la gestione delle reti cablate va affidata solo a esperti del settore, capaci di calcolare la disposizione e la strumentazione migliore da usare, oltre a prevenire le minacce

In particolare, il progetto viene redatto a regola d’arte per ogni singolo impianto e approvato prima della sua realizzazione. 

Il documento contiene vincoli, requisiti, hardware e software necessari per un cablaggio a regola d’arte e una spiegazione approfondita del sistema scelto. 

Un esempio pratico di un progetto di cablaggio strutturato

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, ecco qui un esempio di progetto di cablaggio strutturato effettuato in una scuola. 

Abbiamo scelto questo esempio perché, proprio come alcune aziende, anche gli istituti scolastici necessitano di sistemi affidabili e veloci, sia a livello amministrativo che didattico. 

La rete locale deve essere sicura, anche a livello di protezione dei dati e di autenticazione di accesso, capace di portare il segnale in ogni ambiente della struttura, comprese le aule e le zone aperte al pubblico. 

Una soluzione pratica per rispondere a tutte queste esigenze, in un locale a più piani, può essere quella di effettuare un cablaggio strutturato stellare. In particolare, lo schema prevede una serie di punti – anche chiamati centri stella – che corrispondono a diversi livelli e gerarchie. 

Per esempio, un centro stella può essere rappresentato al vertice di un centro di insediamento (la zona dedicata alle apparecchiature di distribuzione dell’impianto), dal quale, a cascata, seguono: 

  • distributori dell’edificio, ovvero dall’ambiente che ospita le apparecchiature di distribuzione di ogni singolo edificio; 
  • distributori del piano, una zona con le apparecchiature di distribuzione da collegare alle diverse prese di ogni piano della scuola; 
  • cablaggio orizzontale, per collegare tutti gli utenti di un piano attraverso i cavi.

Come si può notare, lo schema segue un sistema gerarchico che parte dalla base

dell’edificio e, via via, attraverso diversi punti nevralgici, collega velocemente ogni device, garantendo una connessione stabile e sicura.

Reti cablate e finanziamenti PON per le scuole: come funziona?

A proposito di scuole e cablaggi, potrebbe farti comodo conoscere il PON, ovvero il programma operativo nazionale per le scuole

Di cosa si tratta? Di misure messe in atto dall’Unione Europea per promuovere l’uguaglianza sociale, occupazionale ed economica attraverso un piano di interventi per migliorare la formazione degli studenti e colmare il divario culturale. 

Tra le azioni messe in pratica ci sono anche dei finanziamenti europei concessi per il potenziamento o la realizzazione ex novo di reti locali negli edifici scolastici con cablaggio, wireless, LAN e WLAN negli istituti scolastici.

Proroga PON per reti cablate 2023

Grazie a una proroga per l’anno 2023 – confermata anche nel decreto 145 del Ministro dell’Istruzione e del Merito (emesso il 21 luglio dello stesso anno) e dalla nota 122169 del 16 ottobre – le scuole hanno potuto partecipare al bando PON fino al 20 ottobre. 

Una volta che la lista degli istituti che possono avere accesso ai fondi europei verrà resa pubblica dal Ministero, chi ha ricevuto il finanziamento dovrà realizzare un progetto di cablaggio delle reti locali entro un termine prefissato

Per ora, soprattutto per chi non è addetto ai lavori, le notizie riguardo al PON sono piuttosto vaghe e non è detto che non verranno concesse ulteriori proroghe. 

L’ideale è affidarsi a un progettista esperto per conoscere tempestivamente eventuali nuove date per partecipare al bando o per valutare insieme se ci sono altri finanziamenti utili per realizzare le reti cablate. 

Perché scegliere MZeroNetwork per la progettazione delle tue reti cablate

La progettazione di reti LAN cablate e Wireless Wi-Fi è una delle nostre specializzazioni. In MZeroNetwork ci occupiamo di realizzare progetti su misura in base alle esigenze dei nostri clienti. 

Cosa possiamo fare per te? 

  • ascoltare e capire le tue necessità;
  • fare un sopralluogo nella tua struttura, sia che si tratti di una scuola che di un’azienda, per studiare spazi e potenzialità; 
  • fornire la soluzione migliore in base alle tue esigenze;
  • realizzare e certificare impianti di rete in fibra ottica e in rame;
  • garantire assistenza proattiva e manutenzione periodica, straordinaria e ordinaria. 

Non sai ancora se la rete cablata è la soluzione giusta per te? Capiamolo insieme: fissa subito una call con un nostro esperto!

Votati 4.6 su 5, con 17+ recensioni
Abbonamenti di gestione server per un business zero-pensieri!
  • Supporto illimitato

  • Prezzi fissi

  • Monitoring H24

Gli ultimi dal BLOG

Come migrare da VMWare esxi a proxmox

Come migrare VM da VMWare ESXi a Proxmox VE

Con il continuo sviluppo della tecnologia di virtualizzazione, sempre più persone necessitano di migrare le proprie macchine virtuali VMware ESXi esistenti, sulla piattaforma di virtualizzazione

Scopri gli abbonamenti zero-pensieri!
Un servizio di gestione della tua infrastruttura all-in-one, con costi trasparenti e professionalità al servizio del tuo business
Scopri gli abbonamenti zero-pensieri!
Un servizio di gestione della tua infrastruttura all-in-one, con costi trasparenti e professionalità al servizio del tuo business